New – Ritardata attuazione della normativa comunitaria – Risarcimento dei danni per i medici specializzandi che hanno percepito la borsa di studio ma non il corrispettivo del contratto di formazione specialistica

I Tribunali in un primo momento rigettavano la domanda di adeguamento della borsa di studio perché lo Stato italiano sarebbe stato libero di determinare l’entità dell’adeguata remunerazione per i medici specializzandi prevista dalle direttive europee in maniera diversa nel tempo e tenendo conto delle esigenze di bilancio.

Nel frattempo la giurisprudenza sta cambiando. Infatti ci sono alcune sentenze della Corte di appello e addirittura della Corte di Cassazione che stano riconoscendo ai medici il risarcimento dei danni per la ritardata attuazione della normativa europea quantificati nella differenza tra quanto effettivamente percepito e quanto invece riconosciuto seppur in ritardo come misura minima dell’adeguata remunerazione.

Per quanto riguarda la prescrizione però ci sono alcune Corti che ritengono che la stessa inizi a decorrere da quando lo Stato ha determinato il giusto compenso della formazione specialistica e dunque dal 7.3.2007. Pertanto, sarebbe utile per evitare qualsiasi problema interrompere la prescrizione con una lettera di diffida e messa in mora alla Presidenza del Consiglio dei Ministri prima del 7.3.2017 o addirittura iniziare la causa prima di tale data.

Lascia un Commento

*