+39 06 39743494
·
segreteria@studiobrancaleoni.com
·
Lun - Ven 09:00-18:00
+39 06 39743494
·
segreteria@studiobrancaleoni.com
·
Lun - Ven 09:00-18:00

Month

Ottobre 2013

Contratti a tempo determinato nel pubblico impiego – Necessità di una specifica indicazione delle ragioni del termine – Impossibilità di costituzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato – Risarcimento danni

Non è sufficiente il mero richiamo ad una esigenza organizzativa, cioè alla sola previsione astratta della norma, poiché la ragione del termine implica la esplicitazione della concreta situazione di fatto riconducibile al contesto di tempo e luogo che rende ragionevole procedere all’assunzione di personale avventizio. In ogni caso, in applicazione dell’art. 36, comma 5, D....
Read More

Domanda di rivendicazione. Prova del titolo di proprietà e riconoscimento di parte convenuta della proprietà del dante causa di parte attrice. Decadenza dall’eccezione di usucapione effettuata da un soggetto carente della legittimazione passiva.

L’azione per rivendicare l’immobile da chiunque lo possiede pone in capo all’attore l’onere di provare il titolo di proprietà, salvo l’eccezione di acquisto per usucapione da parte del possessore. L’eccezione preliminare di merito di usucapione deve essere proposta a pena di decadenza alla prima udienza. La costituzione in giudizio di un soggetto carente di legittimazione...
Read More

Risarcimento danni per la ritardata attuazione nell’ordinamento italiano della direttiva comunitaria avente ad oggetto l’adeguata remunerazione dei medici specializzandi

Il Tribunale, sulla base del principio affermato dalla Suprema Corte che la mancata trasposizione della normativa comunitaria fa sorgere il diritto degli interessati al risarcimento del danno cagionato per il ritardato adempimento consistente nella perdita di chance di ottenere i benefici quali la borsa di studio per un percorso formativo privo di preoccupazioni esistenziali resi...
Read More

Responsabilità di Equitalia per illegittima iscrizione del fermo amministrativo. Risarcimento dei danni ex art. 96, 2° comma, c.p.c.

Il Tribunale, dopo aver accertato che il concessionario, nonostante il titolo esecutivo fosse venuto meno, avesse proceduto lo stesso ad iscrivere il fermo amministrativo, ha condannato il medesimo a risarcire all’attore tutti i danni patrimoniali e non subiti a seguito dell’imprudente esecuzione del provvedimento cautelare. Nel caso in esame, l’attore, dopo aver proposto ricorso dinanzi...
Read More

Risoluzione del contratto di intermediazione finanziaria per grave inadempimento della banca. Mancata informazione sui rischi connessi all’investimento

Il Tribunale, sulla base del principio contenuto nella normativa di riferimento che il dovere di informazione acquista carattere essenziale nel quadro dei servizi di investimento mobiliare, essendo strumentale – come informazione attiva – all’assunzione di scelte consapevoli da parte del cliente, e – come informazione passiva – a rendere possibile all’intermediario la valutazione di adeguatezza...
Read More

Pagamento provvigioni in materia di mediazione immobiliare. Quantificazione della penale in caso di rinuncia a vendere alle condizioni pattuite

L’agenzia immobiliare, dopo avere sottoscritto con il venditore un incarico a vendere il proprio immobile (nel quale era espressamente previsto che in caso di rifiuto alla vendita conforme nei modi e nei termini all’incarico ricevuto era dovuta all’agenzia una penale, salvo il maggior danno), ed avere sopportato i costi della pubblicità e fatto visionare l’immobile...
Read More
1 2