+39 06 39743494
·
mario.brancaleoni@gmail.com
·
Lun - Ven 10:00-18:00
+39 06 39743494
·
mario.brancaleoni@gmail.com
·
Lun - Ven 10:00-18:00

Pagamento provvigioni in materia di mediazione immobiliare. Quantificazione della penale in caso di rinuncia a vendere alle condizioni pattuite

L’agenzia immobiliare, dopo avere sottoscritto con il venditore un incarico a vendere il proprio immobile (nel quale era espressamente previsto che in caso di rifiuto alla vendita conforme nei modi e nei termini all’incarico ricevuto era dovuta all’agenzia una penale, salvo il maggior danno), ed avere sopportato i costi della pubblicità e fatto visionare l’immobile stesso, ha raccolto una proposta irrevocabile di acquisto e contestualmente ha sottoscritto con il futuro acquirente un impegno provvigionale.
Una volta portata a conoscenza del venditore la suddetta proposta di acquisto, il venditore si è rifiutato di firmare il contratto preliminare di compravendita. Pertanto, l’agenzia è stata costretta ad adire la Magistratura competente per ottenere il risarcimento dei danni subiti.
Nel caso in esame, il Tribunale di Roma, una volta accertato l’inadempimento contrattuale del venditore, ha ritenuto equa e non vessatoria la clausola penale che prevedeva il pagamento di una somma inferiore alla provvigione, ed ha condannato il venditore stesso a corrispondere all’agenzia immobiliare non solo la penale, ma anche, a titolo di lucro cessante, la somma che avrebbe percepito dall’acquirente se il venditore avesse sottoscritto il contratto preliminare di vendita.


Per ulteriori chiarimenti chiama il n. +39 06 39743494 oppure invia una mail a mario.brancaleoni@gmail.com

Related Posts

Leave a Reply

Articoli recenti

responsabilità banca mancata informazione rischi investimento
RESPONSABILITA’ DELLA BANCA PER MANCATA INFORMAZIONE SUL RISCHIO DELL’INVESTIMENTO
14 Settembre 2022
nella separazione dei genitori occorre tutelare i figli
LA SEPARAZIONE CONSENSUALE DEI CONIUGI CON LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA
13 Settembre 2022
LA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ: SI ALLARGA LA PLATEA DEI BENEFICIARI ALLA LUCE DELL’ULTIMA GIURISPRUDENZA E DELLE CIRCOLARI INPS
22 Aprile 2022