+39 06 39743494
·
segreteria@studiobrancaleoni.com
·
Lun - Ven 09:00-18:00
+39 06 39743494
·
segreteria@studiobrancaleoni.com
·
Lun - Ven 09:00-18:00

IL DIRITTO DI SERVITU’ RAPPRESENTA UN C.D. DIRITTO AUTODETERMINATO RICONOSCIBILE SULLA BASE DEL SUO CONTENUTO A PRESCINDERE DAL TITOLO COSTITUTIVO

Nel caso sottoposto alla Corte di appello di Roma si discuteva del riconoscimento della servitù di passaggio contro i proprietari del fondo servente che assumevamo che erano rimasti estranei alla formazione del contratto costitutivo della servitù, non avendovi partecipato.

Lo Studio Legale Brancaleoni ha sostenuto che il cliente aveva pacificamente esercitato per oltre vent’anni il diritto di passaggio sul percorso individuato dal tribunale, e di aver proposto una domanda ai sensi dell’art. 1079 c.c., volta all’accertamento dell’esistenza del diritto di godimento nella sua reale ed effettiva estensione, a prescindere dal titolo che ne costituisce la fonte, trattandosi per l’appunto di un c.d. diritto autodeterminato, domanda che implica anche l’acquisto per usucapione.

La Corte di appello ha accolto integralmente la suddetta tesi difensiva sostenendo, in linea con la giurisprudenza consolidata della Corte di Cassazione, che “la proprietà e gli altri diritti reali di godimento appartengono alla categoria dei cd. diritti “autodeterminati”, individuati, cioè, sulla base della sola indicazione del relativo contenuto sì come rappresentato dal bene che ne forma l’oggetto, con la conseguenza che la “causa petendi” delle relative azioni giudiziarie si identifica con i diritti stessi e non con il relativo titolo – contratto, successione ereditaria, usucapione, ecc. – che ne costituisce la fonte, la cui eventuale deduzione non ha, per l’effetto, alcuna funzione di specificazione della domanda, essendo, viceversa, necessario ai soli fini della prova” (Cassazione civile sent. n. 23565 del 2019).

Lo Studio Legale Brancaleoni è esperto di diritto della proprietà e ha sviluppato un’esperienza anche nel settore delle operazioni immobiliari. Tra le abilities acquisite vi sono la selezione degli acquirenti in merito alla loro affidabilità e solvibilità, l’individuazione delle idonee garanzie per garantire il buon esito dell’operazione, lo studio della fattibilità urbanistico-edilizia, la negoziazione e predisposizione del contratto preliminare e definitivo di compravendita, la valorizzazione e la tutela del patrimonio immobiliare.

Leave a Reply

Articoli recenti

LA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ: SI ALLARGA LA PLATEA DEI BENEFICIARI ALLA LUCE DELL’ULTIMA GIURISPRUDENZA E DELLE CIRCOLARI INPS
22 Aprile 2022
LA MANCATA PRESCRIZIONE DI ULTERIORI ACCERTAMENTI IN CASO DI SOSPETTA NEOPLASIA AL SENO ANCHE SE NON URGENTE COMPORTA LA RESPONSABILITÀ DEL GINECOLOGO IN TERMINI DI PERDITA DI CHANCE
12 Aprile 2022
LA TUTELA DEI DIRITTI DEI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO
18 Marzo 2022