+39 06 39743494
·
mario.brancaleoni@gmail.com
·
Lun - Ven 10:00-18:00
+39 06 39743494
·
mario.brancaleoni@gmail.com
·
Lun - Ven 10:00-18:00

LA RESPONSABILITÀ DELLA BANCA PER L’UTILIZZAZIONE ILLECITA DA PARTE DI TERZI DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO ALLA BANCA ONLINE

Lo Studio legale Brancaleoni, esperto nella materia della responsabilità bancaria, ha ottenuto la sentenza favorevole del Tribunale di Roma in favore di una società che aveva subito un attacco informatico con la sottrazione illecita da parte di terzi dei codici di accesso al sistema informatico della banca e l’esecuzione di un bonifico non autorizzato dal cliente.

Il Tribunale ha dunque condannato la banca a risarcire il danno subito dal cliente e a rimborsare l’intero importo del bonifico perché sussiste la responsabilità della banca per operazioni effettuate a mezzo di strumenti elettronici non autorizzati dal cliente che può essere esclusa solo se ricorra una situazione di colpa grave dell’utente.

La possibilità infatti della sottrazione dei codici del correntista, attraverso tecniche fraudolente, rientra nell’area del rischio di impresa, e al correntista abilitato a svolgere operazioni on line basta negare di aver autorizzato l’operazione eseguita, mentre l’istituto creditizio risponde, quale titolare del trattamento di dato, dei danni conseguenti al fatto di non aver impedito a terzi di introdursi illecitamente nel sistema telematico ove non dimostri che l’evento dannoso non gli sia imputabile perché discendente da trascuratezza, errore o frode del correntista o da forza maggiore.


Per ulteriori chiarimenti chiama il n. +39 06 39743494 oppure invia una mail a mario.brancaleoni@gmail.com

Related Posts

Leave a Reply

Articoli recenti

responsabilità banca mancata informazione rischi investimento
RESPONSABILITA’ DELLA BANCA PER MANCATA INFORMAZIONE SUL RISCHIO DELL’INVESTIMENTO
14 Settembre 2022
nella separazione dei genitori occorre tutelare i figli
LA SEPARAZIONE CONSENSUALE DEI CONIUGI CON LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA
13 Settembre 2022
LA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ: SI ALLARGA LA PLATEA DEI BENEFICIARI ALLA LUCE DELL’ULTIMA GIURISPRUDENZA E DELLE CIRCOLARI INPS
22 Aprile 2022